Torna a FAI DA TE

Sostituzione di scalda acqua elettrico

Quando uno scalda acqua elettrico comincia a perdere acqua o presenta evidenti segni di corrosione, è arrivato il momento di sostituirlo.
Innanzitutto occorre staccare il collegamento elettrico, ovvero la spina dalla presa oppure il cavo di alimentazione dalla derivazione elettrica.
Chiudere la mandata dell’acqua fredda (quella principale, oppure quella dedicata se l’impianto è realizzato a collettore).
Svitare il vitone (quello superiore) che blocca il flessibile dell’acqua calda stando attenti perché può fuoriuscire un po’ di acqua.
A questo punto occorre svuotare lo scalda acqua per alleggerirlo. Per fare questa operazione occorre procurarsi un secchio e intervenire sulla levetta della valvola di ritegno dell’acqua fredda posta tra lo scalda acqua e il flessibile.
Nel caso in cui questa valvola fosse bloccata dalle incrostazioni (evento molto probabile), occorre svitare direttamente il vitone (quello superiore) del flessibile, fino a quando comincia a fuoriuscire l’acqua, stando attenti perché inizialmente, per la pressione, può schizzare dappertutto.
Quando lo scalda acqua si sarà completamente svuotato sarà sufficientemente alleggerito, pertanto svitare completamente il vitone del flessibile dell’acqua fredda, se già non si è fatto, e sollevarlo (preferibilmente due persone) fintanto che non si sgancia dai sostegni.
A questo punto si può procedere al montaggio del nuovo scalda acqua.
Mentre lo scalda acqua è ancora a terra provvedere a montare la valvola di ritegno, che deve essere sicuramente in dotazione allo scalda acqua.
Assicurarsi che i flessibili siano in ottime condizioni, viceversa è meglio sostituirli.
Verificare che la staffa di sostegno del nuovo scalda acqua sia adatta per i ganci già fissati al muro,viceversa occorre procurarsi altri ganci e fissarli per bene al muro.
Alzare lo scalda acqua e fissarlo ai ganci.
Collegare il flessibile di sinistra (acqua calda) con il corrispondente tubo dello scalda acqua, ricordandosi di utilizzare una guarnizione adatta, di solito in dotazione ai flessibili per cui se si utilizzano quelli vecchi occorre procurarsene di nuove, quindi il flessibile di destra (acqua fredda) con il corrispondente tubo dello scalda acqua al è stato già montato la valvola di ritegno)
Riaprire la mandata dell’acqua fredda e verificare che non vi siano perdite.
Infine regolare il termostato alla temperatura che si desidera e ricollegare la spina o direttamente il cavetto alla derivazione elettrica.

Torna su

Torna alla pagina Fai da te