Torna a FAI DA TE

Piastrelle traballanti o distaccate

Nel caso di piastrelle distaccate (battendole si sente il caratteristico suono cupo di vuoto) occorre staccarle completamente dal muro utilizzando un spatola o qualcos’alto di sottile, facendo attenzione a non sbeccarle o peggio romperle.
Si procede, quindi, a ripulire i bordi delle piastrelle e quelli dell’alloggiamento. Creare uno spazio sufficiente per fare entrare le piastrelle, tenendo conto anche dello spessore della colla.
Se non si vuole usare una colla specifica per piastrelle (in commercio ne esistono svariati tipi, ma sufficienti a collocare diversi mq di piastrelle) si può usare un tubetto di colla a contatto per edilizia (tipo millechiodi).
Spalmare la colla senza sbavare sui bordi e applicare le piastrelle, curando gli allineamenti ed eliminando eventuali tracce di colla fuoriuscita dalle giunture.
Aspettare almeno 24 ore che la colla si asciughi (tenere comunque conto dei tempi indicati sulla confezione della colla) e poi stuccare le giunture con del cemento.

Torna alla pagina Fai da te